Agopuntura
L’agopuntura è una tecnica di stimolazione fisica che avviene attraverso l’infissione di sottilissimi aghi monouso 
in punti specifici attivando meccanismi nervosi e bioumorali (endorfine, serotonina, ormoni) atti a riequilibrare quelle funzioni alterate dell’organismo che causano malattie e disturbi.

 

Patologie

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ritiene l’Agopuntura clinicamente utile a curare moltissime patologie tra cui:

  • osteoartrosi;

  • tendiniti;

  • cervicalgia;

  • sciatalgia;

  • periartrite;

  • coxalgia (dolore anca);

  • gonalgia (dolore ginocchio);

  • distorsioni;

  • stiramenti;

  • asma e rinite allergica;

  • sinusite;

  • gastrite;

  • colon irritabile;

  • stipsi;

  • diarrea;

  • flebopatie e disturbi del circolo periferico;

  • patologie cardiovascolari;

  • acne;

  • eczema;

  • psoriasi;

  • amenorrea (assenza mestruazioni);

  • dismenorrea (dolori mestruali);

  • vomito gravidico;

  • malposizione fetale;

  • induzione ed analgesia del parto;

  • sindrome menopausale;

  • cefalee;

  • nevralgie;

  • nevralgia del trigemino;

  • sindrome ansioso-depressiva;

  • insonnia;

  • ipoacusia;

  • acufeni.

Le patologie acute hanno bisogno di poche sedute, ravvicinate e stimolazione leggera, mentre le patologie croniche necessitano di un maggior numero di sedute distanziate nel tempo e con stimolazione più forte.